Risparmio energetico

Tra gli obbiettivi degli stati internazionali c’è quello del risparmio energetico. Il Parlamento Europeo ha per esempio approvato il pacchetto clima-energia, cosiddetto 20-20-20, in cui si delineano gli obiettivi che l'UE si è fissata per il 2020:

  • ridurre del 20% le emissioni di gas a effetto serra;
  • portare al 20% il risparmio energetico;
  • aumentare al 20% il consumo di fonti rinnovabili.

Se sei interessato all'argomento leggi l'approfondimento

Ma cosa s’intende per risparmio energetico?

Si possono, infatti, qui raggruppare una serie di comportamenti e interventi “sostenibili”. Innanzitutto bisogna considerare il risparmio delle fonti energetiche esauribili, come il petrolio, i combustibili e i materiali fossili. Da questa esigenza si vogliono promuovere le fonti rinnovabili, anche a uso domestico, per la produzione di energia, come i pannelli solari, impianti eolici, geotermia…

Risparmio energia elettrica

Bisogna poi intervenire con metodi (impianti, tecnologie, buone abitudini) per un utilizzo razionale dell’energia. Sistemi a efficienza energetica, che permettono di risparmiare energia e di ridurre i consumi, evitando gli sprechi, mantenendo però gli stessi comfort e servizi.
Si parla di“risparmio energetico”non solo nelle scelte politiche di uno Stato in materia di energia, anzi è comunemente usato per parlare delle azioni quotidiane che riducono l’uso di energia. Si parla quindi di sostenibilità che ognuno di noi può perseguire con comportamenti più virtuosi.
Acquistare auto a bassa cilindrata che consumano meno, o preferire la bicicletta per i brevi “spostamenti”, o i mezzi pubblici se si vive in città: sono tutti comportamenti etici, sostenibili che ognuno di noi può facilmente seguire.
Un altro ambito poi in cui si parla spesso di risparmio energetico è sicuramente quello più propriamente domestico. Il 30% del consumo di energia nazionale è dato dagli impianti di climatizzazione e riscaldamento delle abitazioni, di conseguenza si è sentito la necessità di trovare nuove soluzioni per ridurne l’uso: dall’isolamento termico di pareti, tetto, aperture, all’uso di pannelli solari termici o fotovoltaici, riscaldamento a radiazione….

Ognuno di noi, anche nel suo vivere quotidiano, può e deve anzi fare scelte di buon risparmio energetico e di sostenibilità.